Venerdì

7

AGOSTO

Auditorium della Peschiera

ore 21.30

"LATIN MOOD"

Un vero e proprio viaggio attraverso le musiche

provenienti dal Sud America

Pontormo SAX Quartet

Sandro Tani  SAX SOPRANO

Marco Vanni  SAX CONTRALTO

Giovanni Baglioni SAX TENORE

Omar Daini  SAX BARITONO

 

PROGRAMMA DI SALA

 

 

“LATIN MOOD”

 

A.Romero (1928-2007) Saxophone Quartet

    (Fandango, Serenata, Choro y Tango)

 

S.Kazykin (1969)  Bachiazzolla

 

C.Velasquez (1916-2005) Besame mucho

 

Pixinguinha (1897-1973) Um a zero

 

R. Di Marino (1956)  Quartetto II

(Milonga, Tango)

 

A.Piazzolla (1921-1992) Libertango

 

R.Galliano (1950)   Viaggio

 

X.Girotto (1965)  Passione in fuga

 

Sandro Tani  

Dopo le prime esperienze musicali con il clarinetto sotto la guida del M° Paride Lorenzini, prosegue gli studi di saxofono presso la Scuola di Musica di Fiesole dove l’incontro con il M° Luca Di Volo risulta decisivo, portando i suoi interessi a spaziare dalla musica antica al jazz, contribuendo ad una solida ed eclettica formazione di base.   In seguito frequenta il Conservatorio di Musica, prima a Parma con Mario Marzi e poi a Firenze con Roberto Frati, conseguendo nel 1992 il diploma di saxofono. La sua intensa attività concertistica coinvolge vari campi, dalla musica da camera a quella orchestrale, da esperienze come solista a quelle di arrangiatore. Molte le prestigiose collaborazioni come sassofonista: con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e l’ORT-Orchestra della Toscana diretto da Luciano Berio, Georges Pretre, Vinko Globokar, Bruno Bartoletti, Wayne Marshall e con l’Orchestra Mozart diretto da Claudio Abbado.

Con il gruppo Contempoartensemble ha registrato per la Arts il Don Perlimplino di Bruno Maderna con cui si è esibito alla Biennale di Venezia e all’Accademia Chigiana. Con il quartetto “The Saexophones” ha partecipato al X° Congresso Mondiale del Sassofono con prime esecuzioni assolute e ha vinto vari concorsi musicali tra cui il 1° Premio al Trofeo Kawai ed il 1° Premio al “Astor Piazzolla” di Castelfidardo. Ha inoltre effettuato registrazioni per Radio RAI e inciso cd per la Pentaphon, Amiata Records, Nuova Era, Video Radio, Rai Trade. Nel 2006 ha fondato la Badabimbumband, la marchin’ band del teatro di strada italiano, i cui spettacoli Bandita, Wanna Gonna Show, Opus Band, Banda Molleggiata girano l’Italia e l’Europa da oltre quindici anni con all’attivo oltre 1000 repliche e la partecipazione al XVII° Festival Mondiale del Saxofono di Strasburgo. E’ Direttore del Centro Attività Musicale di Empoli ed è  titolare della cattedra di saxofono al Conservatorio Statale “F.Cilea” di Reggio Calabria.

 

Marco Vanni

Ha studiato al Conservatorio Cherubini di Firenze dove si è diplomato in Sassofono e successivamente in  Flauto e Musica Jazz con il massimo dei voti.
Collabora con Orchestre come: Orchestra del Maggio, Orchestra della Toscana e Orchestra Toscana Jazz, con le quali si è esibito in Teatri prestigiosi come il Teatro Comunale di Firenze, di Bologna, Teatro Regio di Parma, Biennale di Venezia, Teatro di Lubjana, Festival Romaeuropa sotto la guida di Direttori come: R. Muti, L. Berio, V. Globokar, A. Pinzauti, G. Benjamin, T. Brock.
Con il quartetto di Sassofoni The Saexophones ha al suo attivo più di 300 concerti per le più importanti associazioni concertistiche, ed  ha  vinto numerosi Concorsi Internazionali  tra i quali spiccano il 1° Premio al Trofeo Kawai ed il 1° Premio al “Astor Piazzola” di Castelfidardo,  ha inciso: “Saexotango” (Nuova Era) e “One Life to Live” (Videoradio).

Ha inciso inoltre Sazoavaz di Kamram Kacheh (Nuova Era).

Con il Quintetto di Sassofoni SteelWind si è esibito in numerose manifestazioni concertistiche ed ha inciso “Saximo” per la Forrest Hill e “The Adventures of Cartoon Sax”.

Ha suonato inoltre in programmi televisivi (Rai 2) e concerti trasmessi in diretta dalla Radio 3 Nazionale.

In ambito Jazzistico ha collaborato con numerose formazioni dal quartetto alla Big Band a fianco di M. Grossi, P. Tonolo, M. Giammarco e S. Bollani.

Suona attualmente con due diverse formazioni: il quartetto Jazz “Less” ed il “Pilgrim Jazz Quintet”. Con i Timeless Saxophone Quartet  di recente formazione, nel quale suona il sax baritono, ha iniziato un lavoro di sperimentazione che ha portato il gruppo ad esplorare nuove tendenze musicali attraverso l’improvvisazione.

Da anni collabora abitualmente con il Teatro Guascone (Sassofono, Clarinetto, Flauto) in qualità di musicista, arrangiatore e compositore e con i vari spettacoli della compagnia si è esibito in numerosi Teatri Italiani ed anche all'estero (Festival di Lisbona, Portogallo).

È docente di Sassofono al Conservatorio B. Marcello di Venezia.

 

Giovanni Baglioni

Diplomato in sassofono presso il Conservatorio Statale di Musica “L. Cherubini” di Firenze,   ha effettuato, inoltre, studi anche nel campo della musica folk ma soprattutto in ambito jazzistico. Ha collaborato  con varie orchestre tra cui l’orchestra Giovanile di Fiesole, l’orchestra del Conservatorio  “L. Cherubini”, l’orchestra “L.Boccherini” di Lucca. Suona regolarmente in varie formazioni di musica da camera dal duo al quartetto e in ambito jazzistico, ricopre stabilmente il ruolo di  1° sax alto della Montecatini City Band. E' docente e responsabile  del corso di formazione Musicisti in Ospedale e svolge attività musicale presso l’Ospedale Mayer di Firenze. Insegna saxofono alla Scuola Comunale di Pescia e alla Scuola Media ad Indirizzo Musicale di Pescia (PT).

 

Omar Andrea Daini 

Si avvicina al Saxofono all’età di 13 anni frequentando il Centro Attività Musicale di Empoli, proseguendo più avanti all’Istituto Musicale Pareggiato “G. Braga” di Teramo sotto la guida del M° Sandro Tani e M° Valter Nicodemi conseguendo con il massimo dei voti le lauree di 1° e 2° livello. Partecipa inoltre a corsi di perfezionamento e Work Shop con i M° Sandro Tani, Vittorio Cerasa e Eugene Rousseau.    La sua formazione versatile lo porta ad esibirsi in diversi ambiti e generi musicali quali l’Ensemble Busoni 150, in occasione dei 150 anni dalla nascita di Ferruccio Busoni, l’Orchestra di Fiati del conservatorio “G. Braga” di Teramo, esibendosi nel territorio Abruzzese, e l’ensemble di saxofoni Caleido Sax del conservatorio “P. Mascagni” di Livorno.  Svolge attività concertistica anche come baritonista nel quartetto Tuscany Sax con il quale si è esibito alla rassegna musicale “Mu.ve Musica 2014” organizzata dal “Centro Studi Musicali F. Busoni” e al “Kilkenny Arts Festival” (Irlanda). Di rilievo la sua partecipazione al “Congresso Mondiale del Saxofono” di Strasburgo con la street band Badabimbumband.  Dal 2006 fa parte della CAM Orchestra con la quale affronta programmi musicali di supporto a spettacoli teatrali con la Banda Osiris  e con Giallo Mare Minimal Teatro”, partecipando inoltre a festival internazionali in tutta Europa anche come solista (Ungheria, Austria, Spagna…).  Insegna saxofono e teoria e solfeggio presso la scuola di musica di Castelfiorentino e il CAM di Empoli.